Gli “SFJAZZ COLLECTIVE” a Bologna

Concerto di mercoledì 7 novembre

Bologna, Unipol Auditorium, ore 21:15

SFJAZZ COLLECTIVE

“The Music of Antônio Carlos Jobim”

Miguel Zenón, sax alto; David Sánchez, sax tenore;

Ethienne Charles, tromba; Robin Eubanks, trombone;

Warren Wolf, vibrafono, marimba; Edward Simon, pianoforte;

Matt Brewer, contrabbasso; Obed Calvaire, batteria

 

Associazione Bologna in Musica

Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna

Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol, TPER,

Città Metropolitana di Bologna, Bologna Città Creativa della Musica UNESCO

Gruppo Hera

con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali

e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori

 

Mercoledì 7 novembre alle ore 21:15 il Bologna Jazz Festival torna all’Unipol Auditorium per un nuovo capitolo dei concerti per ampi organici che sono il filo conduttore dell’edizione 2018 della kermesse jazzistica, realizzato in collaborazione col Gruppo Unipol. Protagonista della serata sarà il SFJAZZ Collective (SF sta per San Francisco): un ottetto all stars dall’organico in costante evoluzione, che raggruppa nella sua attuale line up alcuni dei più rinomati nomi del panorama jazzistico statunitense: Miguel Zenón (sax alto), David Sánchez (sax tenore), Ethienne Charles (tromba), Robin Eubanks (trombone), Warren Wolf (vibrafono), Edward Simon (pianoforte), Matt Brewer (contrabbasso), Obed Calvaire (batteria). Tra loro vige un’assoluta democrazia: sono tutti parimenti leader, solisti, compositori.

Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall’Associazione Bologna in Musica con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo, Gruppo Unipol, TPER, Città Metropolitana di Bologna, Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, del main partner Gruppo Hera e con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

 

Creato nel 2004 dall’istituzione musicale californiana SFJAZZ e strettamente associato col San Francisco Jazz Festival, del quale è regolarmente ospite, il SFJAZZ Collective sin dalle sue origini è stato il punto di raccolta delle migliori idee del jazz statunitense a 360° (a dispetto dell’indicazione geografica, sono molte le forze provenienti dalla East Coast o altre latitudini). Nel corso dei suoi quasi quindici anni di attività ne hanno fatto parte nomi del calibro di Joshua Redman, Joe Lovano, Mark Turner, Nicholas Payton, Dave Douglas, Avishai Cohen, Bobby Hutcherson, Stefon Harris, Renee Rosnes, Brian Blade, Eric Harland, Jeff Ballard…

Al di là del variare dell’organico, è rimasta invece sempre stabile la mission del collettivo: creare per ogni stagione musicale un programma che affianchi composizioni originali di ognuno dei suoi membri e nuovi arrangiamenti di grandi maestri del jazz moderno. Così nel corso degli anni si sono ascoltati progetti dedicati a John Coltrane, Herbie Hancock, Thelonious Monk, Wayne Shorter, McCoy Tyner, Horace Silver, Chick Corea, Joe Henderson, Miles Davis, Ornette Coleman ma anche a Stevie Wonder e Michael Jackson (tutti rigorosamente documentati sull’etichetta discografica SFJAZZ). Dalle nuove composizioni come dalle rivisitazioni del repertorio storico emerge una visione della musica afroamericana come forma d’arte in contatto con l’attualità, viva e pulsante.

Per il 2018 il SFJAZZ Collective ha rivolto la sua attenzione ad Antônio Carlos Jobim, la cui musica sarà al centro del concerto della band al Bologna Jazz Festival. Sarà quindi un passo al di là della matrice afroamericana prevalente nei programmi dell’ottetto, verso quella musica popolare brasiliana che ha comunque enormemente influenzato anche il jazz statunitense.

COMUNICATO STAMPA

Unipol Auditorium: via Stalingrado 37, Bologna

 

Informazioni:

Associazione Bologna in Musica

tel.: 334 7560434

e-mail: info@bolognajazzfestival.com

www.bolognajazzfestival.com

 

Presidente: Federico Mutti

Direttore artistico: Francesco Bettini

 

Ufficio Stampa: Daniele Cecchini

cell. 348 2350217

e-mail: dancecchini@hotmail.com

 

Biglietti:

SFJAZZ Collective:

Posto unico 30 euro

 

I biglietti sono soggetti a diritto di prevendita

 

Riduzioni*:

Riduzione del 20% riservata a: Soci Bologna Jazz Card; giovani fino a 26 anni.

Riduzione del 10% riservata a: soci Touring Club, abbonati annuali TPER Bologna, possessori della Card Musei Metropolitani Bologna.

 

Studenti del Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna e del Liceo Musicale “L. Dalla” di Bologna: prezzo speciale 10 euro (con acquisto la sera stessa presso il teatro di riferimento)

 

Tutti i biglietti soggetti a riduzione sono acquistabili esclusivamente presso le biglietterie dei teatri presentando il titolo che ne dà diritto.

 

*Le scontistiche non sono cumulabili

 

Prevendite:

– sul sito www.vivaticket.it e su tutto il circuito VivaTicket

– nelle biglietterie dei teatri Arena del Sole e Duse.

 

Bologna Jazz Card:

Socio Young (fino a 26 anni): 10 euro

Socio: 25 euro

Socio Supporter: 50 euro

acquistabile o rinnovabile online nell’area soci del sito www.bolognajazzfestival.com

 

 

 

(5)

Share

Lascia un commento