A Bologna si accende la magia del Natale, di Chiara Pirani

L’albero donato dal comune di Lizzano in Belvedere illumina la città.

È sabato 24 novembre, e Bologna e i suoi abitanti sono in attesa per un evento che ormai è diventato un appuntamento fisso, tanto che mancare sarebbe un po’ come perdersi un pizzico di magia del Natale.
A dare inizio al fatidico evento è il sindaco Virginio Merola, che ringrazia innanzitutto il comune che ha fatto dono di questo abete, alto circa 16 metri, che affianca il famosissimo Nettuno nell’omonima piazza.
Si tratta del comune di Lizzano in Belvedere, il cui sindaco, Elena Torri, è presente all’evento insieme al consigliere delegato della città metropolitana Marco Monesi e a Enrico Postacchini, presidente dell’Associazione Commercianti di Bologna.
La parola, poi, passa proprio a Elena Torri: “Un ringraziamento da parte di tutta la comunità e dell’Unione Appennino Bolognese: grazie per aver accolto il nostro albero, il nostro simbolo, in questa meravigliosa piazza. Siamo orgogliosi di questa bellissima tradizione, che va avanti ormai da diversi anni, come a dire che siamo tutti parte di una stessa famiglia. Voglio augurare a tutti voi di essere generosi e rispettosi l’uno degli altri.”
La cerimonia prosegue con un altro importante intervento, quello di Barbara Panzacchi, sindaco di Monghidoro: “Questa giornata rappresenta l’importanza e la bellezza dell’Appennino, ma anche l’unione tra Bologna e l’area metropolitana.”, afferma, presentando il coro della sua città, che si appresta ad accompagnare l’evento in musica.
“Il coro porta avanti quelle che sono le tradizioni dei nostri comuni montani”, prosegue, “si è esibito poco fa in questa meravigliosa piazza per un’ora e abbiamo pensato di allietare l’accensione dell’albero con le voci dei suoi componenti, per augurare a tutti buone feste. È un ulteriore modo per celebrare l’unione che si è creata tra la città di Bologna e i comuni dell’area metropolitana”.
Dopo i ringraziamenti, l’evento entra nel vivo, e parte il conto alla rovescia del sindaco Merola.
“5, 4, 3, 2, 1…LUCE!”
L’albero si accende, inondando di luci bianche i volti degli spettatori, che osservano ammaliati il simbolo del Natale.
Il sindaco Merola augura buon Natale e buone feste a tutti, e i presenti ammirano la magia creata dall’accensione dell’albero, ormai una tradizione che attira centinaia di occhi, puntati sulla magia del Natale bolognese.
Vox Zerocinquantuno n.29, Dicembre 2018

(1)

Share

Lascia un commento