Arriva la neve in pianura, cosa fare?

Bologna, 16 dicembre 2018- Arriva la neve in città. Le previsioni meteo l’annunciano anche in pianura in tarda serata e nella giornata di lunedì.

E già ci si comincia a dividere tra gli amanti della fascinosa coltre bianca, che specie in questo periodo aggiungerebbe altra magia tra le strade del centro bolognese, e chi conta solo i disagi che causerà alla viabilità delle persone e dei mezzi.

Dal primo dicembre il Comune di Bologna ha diramato il Piano Neve.

Ecco in cosa consiste.

Cose da sapere e cose da fare
Dal 15 novembre al 15 aprile tutti i veicoli a motore devono essere muniti di pneumatici invernali o avere le catene a bordo. Nello stesso periodo, i ciclomotori a due ruote, i quadricicli leggeri e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla carreggiata. Mentre nevica la circolazione per questi mezzi è vietata (leggi l’ordinanza).
Bici: mentre nevica o in caso di ghiaccio, è assolutamente sconsigliato andare in bicicletta. Il Piano Neve proprio per questo non prevede salatura antighiaccio o pulizia delle piste ciclabili.
Marciapiedi: tutti i cittadini hanno l’obbligo di pulire da neve e ghiaccio i marciapiedi davanti alle proprie case, negozi o aziende, creando un passaggio per i pedoni ed evitando di accumulare la neve spalata vicino ai cassonetti e alle fermate degli autobus. Dopo aver tolto la neve, devono spargere il sale antighiaccio (o materiale antiscivolo sui marciapiedi come sale, sabbia o segatura, leggi l’articolo 6 del Regolamento di Polizia Urbana). È necessario quindi che tutti acquistino il sale antighiaccio.
Tetti: tutti i proprietari di case, gli inquilini e gli amministratori di condominio hanno l’obbligo di rimuovere la neve e il ghiaccio sporgente da tetti, balconi e grondaie, segnalando o delimitando le zone di caduta.

I comportamenti corretti
Per spostarsi è consigliato prendere il bus: quando nevica la circolazione è naturalmente più lenta anche per consentire il passaggio dei mezzi spalaneve, quindi è meglio uscire di casa con anticipo e prendere l’auto solo in caso di emergenza. A piedi è opportuno indossare scarpe e indumenti idonei, facendo attenzione alle parti di asfalto con la segnaletica orizzontale, come per esempio le strisce pedonali: sono più scivolose a causa della verniciatura. Anche se si cammina sul pavimento dei tanti portici della città bisogna fare attenzione a non scivolare. Occorre fare attenzione anche a tetti, cornicioni, grondaie, pensiline e alberi da cui possono cadere neve o ghiaccio.

Informazioni e numeri utili
Il depliant del Piano Neve, stampato quest’anno in 15.000 copie, contiene anche i numeri utili per le segnalazioni. Oltre ai contatti degli Urp dei Quartieri, è attiva l’email servizioneve@comune.bologna.it mentre per situazioni di pericolo occorre rivolgersi alla Centrale Radio Operativa della Polizia Municipale (051 266626).
Per informazioni: www.comune.bologna.it/pianoneve
Tutti gli aggiornamenti sui canali social del Comune di Bologna (Facebook e Twitter) e sul servizio di messaggistica Telegram.

Anche il Piano Freddo è in allerta in queste giornate di temperature particolarmente rigide. Resta confermato l’ampliamento di 35 posti letto rispetto ai 261 previsti per accogliere chi non ha un luogo dove dormire. Gli operatori dell’Help Center itinerante sono attivi fino a notte inoltrata per offrire un aiuto sempre più efficace. Tutte le informazioni sul Piano Freddo, anche per sapere come segnalare persone in difficoltà e dove si possono donare coperte e piumoni, a questo link

Comunicato stampa Comune di Bologna

 

Vox Zerocinquantuno

(30)

Share

Lascia un commento