Daphne Caruana Galizia, una morte oscura tra corruzione e malavita. Di Michele Sogari

Il 16 ottobre del 2017, a Malta, perla del Mediterraneo che solitamente in Italia conosciamo come meta di vacanze e poco più, salta in aria una macchina. Accade a Bidnija, nella parte nord dell’isola. Sono circa le 15.00 del pomeriggio. La guidatrice, una donna di 53 anni, rimane uccisa sul colpo.

La notizia comincia a girare in tutto il mondo, rilanciata prima attraverso i social network e poi tramite articoli tradizionali da molte testate giornalistiche, portando scompiglio e lutto nel mondo dell’informazione. Si parla di omicidio, anche di omicidio politico.

La donna uccisa è Daphne Caruana Galizia, celebre giornalista d’inchiesta dell’isola, che nella sua carriera si era spesso occupata di corruzione, di criminalità organizzata e dei rapporti di quest’ultima con la politica dell’isola, pubblicando il risultato delle sue inchieste prevalentemente sul proprio blog personale Running Commentary.

Lavorò all’interno dell’inchiesta sui Panama Papers (condotta dall’ ICIJ, il Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi), ed in seguito sui cosiddetti Malta Files, vale a dire un’inchiesta internazionale svolta sull’ipotesi secondo cui Malta fosse un paradiso fiscale a tutti gli effetti nel cuore dell’Europa condotta dalla EIC, il Consorzio Investigativo Europeo.

Foto da Corriere della Sera

Nel suo lavoro, Daphne Caruana Galizia si è più volte schierata contro l’intera classe politica dell’isola, scoperchiando vicende opache e poco chiare che hanno fatto molto scalpore e destabilizzato il governo di Joseph Muscat, più volte al centro delle inchieste della giornalista. Fu Caruana Galizia a scoprire il coinvolgimento di Keith Schembri (capo dello staff di Muscat) e di Konrad Mizzi (all’epoca ministro del governo di Muscat) nello scandalo dei Panama Papers.

Successivamente, la giornalista compie un’inchiesta sui rapporti tra la moglie del Primo Ministro Michelle Muscat ed il regime azero di Ilham Aliev che ha costretto il Primo Ministro alle elezioni anticipate, dove è stato però riconfermato alla guida del governo di Malta. Il centro dell’inchiesta era la Egrant Inc, azienda di proprietà della moglie di Muscat, beneficiaria di molti e importanti iniezioni di denaro riconducibili agli azeri, più volte firmatari con il governo laburista di importanti accordi energetici.

Oltre a questo, la giornalista investigava sugli investimenti della criminalità organizzata in Malta, e sulle influenze di quest’ultima sulla vita politica e sociale dell’isola mediterranea.

La morte della giornalista ha suscitato grande scalpore e dolore, oltre che un’ondata di polemiche e conflitti: Caruana Galizia aveva infatti depositato una denuncia alla polizia per minacce di morte solo due settimane prima della sua uccisione, senza ottenere protezione. Oltre a questo, il lavoro della giornalista aveva portato più volte a conflitti con magistratura e polizia maltese, più volte sotto attacco. Per questo motivo molte polemiche sono state sollevate: da sottolineare la ricusazione del magistrato Consuelo Scerri Herrera incaricato delle indagini da parte della famiglia di Caruana Galizia. Il motivo di questa ricusazione risale alle critiche che la giornalista aveva mosso verso il magistrato, conflitto arrivato poi anche in tribunale.

In questo clima di sfiducia e di rabbia, il Primo Ministro Muscat ha deciso di chiedere aiuto a FBI, Scotland Yard e la polizia olandese per le indagini sulla morte della giornalista, in affiancamento alla polizia maltese. Intanto la polemica politica tra il partito nazionalista (all’opposizione) ed il partito laburista (al governo) si accende ed il Governo dell’isola offre una ricompensa di un milione di euro per chi potrà offrire un contributo significativo alle indagini. Anche Julian Assange ha offerto una ricompensa di 20000€ per chi collaborerà con le indagini.
Il 22 ottobre scorso migliaia di persone sono scese in piazza per manifestare solidarietà alla famiglia dell’uccisa, indignazione e per chiedere verità.

Tutta questa faccenda rivela all’attenzione internazionale la situazione di Malta, finora in parte plaudita per gli elevati traguardi economici raggiunti in termini di crescita ed aumento della ricchezza, ed osteggiata per l’atteggiamento da paradiso fiscale. L’uccisione di Caruana Galizia squarcia un velo, mostrando una inquietante e pericolosa commistione di corruzione e di criminalità, in cui si arriva anche all’eliminazione fisica di chi cerca di fare chiarezza e tutelare la legalità.

Vox Zerocinquantuno n 16, novembre 2017

 

In copertina foto da

Una giornalista investigativa maltese è morta nell’esplosione della sua auto


Michele Sogari è uno studente di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Bologna. Le sue aree di interesse riguardano lo studio del mercato del lavoro e delle condizioni di vita dei lavoratori, nonché lo studio delle disposizioni politiche che regolano questi ambiti.

 

 

FONTI:

1) Pagina Wikipedia su Daphne Caruana Galizia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Daphne_Caruana_Galizia

2) Articolo dell’Espresso su rapporti Malta-Azerbaijan e inchiesta di Caruana Galizia:
http://espresso.repubblica.it/inchieste/2017/10/16/news/lo-scoop-di-daphne-caruana-galizia-che-ha-dimostrato-i-legami-tra-il-premier-maltese-e-il-regime-azero-1.312291

3) Articolo dell’Espresso sui Malta Files:
http://espresso.repubblica.it/inchieste/2017/05/18/news/maltafiles-tutti-i-nomi-degli-italiani-con-i-soldi-nel-paradiso-fiscale-1.302122

4) Sito ufficiale dell’ICIJ (International Consortium of Investigative Journalism):

Home

5) Sito ufficiale dell’EIC (European Investigative Consortium):
https://eic.network/

6) Articolo di la Repubblica sulle indagini:
http://www.repubblica.it/esteri/2017/10/22/news/malta_indagini_su_articoli_caruana_galizia_da_governo_ricompensa_di_un_milione-178971222/

7) Articolo di ANSA:
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2017/10/19/malta-figli-blogger-dimissioni-premier_3ac9718b-de51-4e4d-9145-7afd614a2af7.html

8) Articolo dell’Espresso sull’EIC:
http://espresso.repubblica.it/inchieste/2016/03/18/news/eic-cosa-e-il-consorzio-investigativo-europeo-un-alleanza-in-nome-del-giornalismo-di-qualita-1.254570

9) Articolo di opinione su Internazionale:
https://www.internazionale.it/opinione//2017/10/19/c-e-del-marcio-a-malta

10) Pagina Wikipedia sui Panama Papers:
https://it.wikipedia.org/wiki/Panama_Papers

11) Articolo di TPI sulla morte della giornalista:
https://www.tpi.it/2017/10/16/giornalista-malta-files-morta/#r

12) Articolo di ADNKRONOS sulla morte della giornalista:
http://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2017/10/17/omicidio-blogger-cosa-sono-panama-papers_VAQQEy1msHpBT7TlmG08WO.html?refresh_ce

13) Articolo di MaltaToday sulla ricusazione di Scerri Herrera:
http://www.maltatoday.com.mt/news/court_and_police/81359/caruana_galizia_family_requests_abstention_of_inquiring_magistrate_in_murder#.WfhM9ojSLIU

14) Blog personale di Daphne Caruana Galizia:
https://daphnecaruanagalizia.com/

(31)

Share

Lascia un commento