Week-end di arresti, sequestri e denunce alla stazione di Bologna

Oltre 1500 persone identificate, decine di bagagli controllati, 3 persone arrestate, 10 persone denunciate in stato di libertà per vari reati, 18 veicoli controllati e 8 sanzioni amministrative elevate. Questi i risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna in occasione dell’intensificazione dei servizi disposta nel fine settimana appena concluso, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale oltre 200 operatori della Specialità Polizia Ferroviaria, sia in uniforme che in abiti civili, che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni ed a bordo dei convogli.

Sostieni Vox

In particolare, all’interno della Stazione di Bologna Centrale sono stati eseguiti 3 arresti.

Un trentaquattrenne originario di Lecce, è stato arrestato perché responsabile di un furto commesso sabato scorso a bordo di un treno in sosta nella stazione ferroviaria di Bologna C.le. Approfittando della confusione creata dalla salita dei viaggiatori si è appropriato del bagaglio di una turista straniera ma, una volta scecso dal convoglio, è stato bloccato dalla Polizia. Subito dopo è stato riconsegnato il bagaglio alla vittima del furto e, nelle verifiche successive, lo stesso veniva individuato come responsabile di altri 3 furti commessi sempre all’interno della stazione e per tale motivo già indagato in stato di libertà.

Il secondo arresto è stato a carico di un cittadino libico del 1999, arrestato poiché responsabile di furti “seriali” commessi a bordo di alcuni treni Alta Velocità nella mattina di sabato scorso.

Infine è nato in Romania nel 2000, il terzo arrestato sempre di sabato che, in seguito a un controllo degli operatori Polfer all’interno dell’atrio centrale della stazione di Bologna, è risultato avere a suo carico un ordine di custodia cautelare emesso dalla Corte d’Appello di Venezia – Sezione Minori, per reati commessi quali rapina, furto e tentata estorsione.

Dieci sono stati i soggetti denunciati in stato di libertà che si sono resi responsabili, tra l’altro, di furto aggravato, detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio, rifiuto di generalità, possesso di oggetti atti ad offendere ed inottemperanza al foglio di via obbligatorio.

Sono stati inoltre sequestrati 26 gr. di sostanza stupefacente.

Vox Zerocinquantuno 24 settembre 2019

(19)

Share

Lascia un commento